Praia a Mare è una graziosa cittadina posta al confine tra la Calabria e la Basilicata, compresa nel territorio della Riviera dei Cedri, in un territorio che si aggrappa alla montagna le cui prominenze rocciose si allungano verso la costa per tuffarsi nel mare in una sorta di gioco di colori e profumi.

La città dell'isola di Dino

Mare, grotte marine, paesaggi mozzafiato


Praia a mare è una rinomata località turistica che vede la presenza di strutture ricettive e turistiche, dotata di ottime attrezzature per gli sport marini e nautici, ed è molto frequentata da pescatori subacquei.
Uno dei centri balneari più importanti ed attrezzati dell’alto tirreno cosentino, con oltre 60 stabilimenti balneari in poco meno di 6 chilometri di costa. L’offerta turistica è poi completata da numerosi bar, caffè, pub, pizzerie, ristoranti e discoteche che offrono ogni tipo di servizio e soddisfano le più svariate esigenze. 

Volete info o indicazioni per un lido giovanile od uno per famiglie, un ristorante per palati fini o con prodotti tipici, pasticcerie, trattorie?
Ci farà piacere indicarvi i più adatti alle vostre esigenze..


Quando si arriva, lo sguardo viene subito attratto dall’Isola di Dino, la maggiore delle isole calabresi, una vera e propria oasi ricca di insenature e grotte che si innalza di fronte alla località Fiuzzi dalla quale è raggiungibile con una gita in barca che permette di vedere da vicino le sue grotte naturali e di tuffarsi al largo, in un mare cristallino che si fregia ormai da anni della Bandiera Blu.
Di certo non sfugge allo sguardo del viaggiatore la Torre di Fiuzzi una tra le tante fortificazioni presenti sulla costa poste a presidio della costa dalle incursioni Saracene. Alta 12 metri eretta su uno scoglio di 15 metri che ancora oggi si erge ben conservata a picco sul mare, sferzata soltanto dal vento profumato di salsedine. Proprio dalla Baia di Fiuzzi è possibile vedere la Rocca di Praia, il castello normanno con l’imponente facciata tipicamente medievale rivolta verso il mare.

Uno dei siti religiosi più importanti della Calabria, da visitare assolutamente, è il Santuario della Madonna della Grotta in una grotta naturale formata dall’erosione delle acque marine in una collina. La leggenda narra che la statua della Madonna col Bambino fosse stata nascosta al suo interno da un capitano di religione cristiana per proteggerla dai marinai marinai turchi che volevano liberarsene a causa della loro superstizione. 
Il capitano, piuttosto che gettarla in mare, preferì abbandonarla su un grosso masso ancora oggi oggetto di devozione. La statua fu rinvenuta da un giovane pastore muto di Aieta, che per annunciarla al paese riacquistò la parola, diventando, di fatto, il primo miracolo della Madonna della Grotta.
Da allora, divenuta patrona del paese, viene portata in processione per il paese durante i giorni di Ferragosto. E' proprio la sera dell 15 agosto la festa raggiunge il culmine; le vie della città già in festa anche per la fiera del paese vedranno illuminarsi la costa con lo spettacolo pirotecnico dei fuochi d’artificio.
Il Santuario della Madonna della Grotta custodisce interessanti opere d’arte, tra cui un'icona lignea su fondo oro e la campana di bordo di un piroscafo inglese silurato nel 1917 presso l'Isola Dino. 

Per gli amanti degli sport estremi Praia è attrezzata per praticare il Parapendio, il cui punto di lancio è sulla vetta del Monte Cancero.

 A Praia sono utilizzati in abbondanza: l’olio di oliva locale, il mirto che profuma tutto il territorio di Praia e dell’Isola di Dino e il cedro..

Vi consiglieremo contatti ed itinerari per visitare le bellezze naturalistiche e non di Praia a Mare